– So Long, and Thanks for All the Shit –
Wired riferisce di massicci licenziamenti alla RIAA, l’associazione discografica americana responsabile di migliaia di azioni legali nei confronti di utenti beccati a scaricare dalla rete materiale protetto da copyright. Cara Duckworth, portavoce RIAA, minimizza e lascia intendere che i tagli sarebbero dovuti alla crisi economica che investe gli Stati Uniti, ma alcuni analisti intravedono lo scioglimento e la successiva confluenza del gruppo nella “International Federation of the Phonographic Industries”, ovvero la controparte europea della RIAA, attualmente impegnata in Svezia nel processo contro The Pirate Bay.

– Filmy Art –
Di Justin Reed, quadri ispirati a film famosi.

– Red Prawn –
ThatsSoYummy analizza un tipico menu americano e passa allo scandaglio tutti i trucchetti utilizzati per rendere appetibili le pietanze meno convenienti. Ad esempio piazzando nelle cosiddette “High-profit zones”, quelle all’inizio e alla fine di ogni sezione, i piatti con la maggiore resa economica.

– The good news is that you don’t have to stay past the opening credit sequence –
Fortunatamente kekkoz ne parla bene, che a leggere la recensione di Watchmen sul New Yorker cadono le braccia.

– Abstract: Barack Obama –
Nell’era di internet è piuttosto semplice quantificare la popolarità di un personaggio contando il numero di ricerche con il suo nome e cognome effettuate sui principali motori online. A questo scopo Eric Schulman, in uno studio citato da Improbable Research, ha preso come misura standard di notorietà la stringa “George Harrison”, che negli ultimi dieci anni non ha mostrato variazioni significative. Ne è uscito fuori un grafico suddiviso in otto categorie, che vanno dalla ‘A’ list alla ‘H’ list. Ma nell’ultimo anno si è resa necessaria una nuova super-categoria: la ‘A+’ list, occupata in solitario dal neo-presidente degli Stati Uniti.

– Fuffa –
Scoperto il segreto della materia ombelicale: un particolare pelo corporeo intrappolerebbe tessuti e affini e li dirigerebbe verso l’ombelico. Oltre a cotone e lana, il composto risultante presenta tracce di pelle morta, sudore, grasso e polvere.

– Agoraphobe seeks agoraphobe for long-distance relationship –
Da McSweeney’s, Selected Personals from the American Psychiatric Association’s Dating Website.



This entry was posted on Wednesday, March 4th, 2009 at 02:32. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

4 Responses

  1. Francesco Costa » Buone notizie per cominciare le giornata says:

    […] (hat tip: Giavasan) […]

    4 March 2009 @ 08:15

  2. jannessinho says:

    gran bella lista…complimenti!

    4 March 2009 @ 12:24

  3. Anonymous says:

    Coming soon…

    Molti sono in botta (vedi) per l’arrivo di Watchmen nelle sale, domani: qualcuno lo ha già visto e lo ha stroncato, a qualcun altro è piaciuto (via Giavasan). Secondo me è un pacco, nel senso che sarà una di quelle cose fat…

    5 March 2009 @ 08:42

  4. Coming soon | Popolino | Il blog di Paolo Cosseddu says:

    […] nelle sale, domani: qualcuno lo ha già visto e lo hastroncato, a qualcun altro è piaciuto (viaGiavasan). Secondo me è un pacco, nel senso che sarà una di quelle cose fatte molto bene, talmente bene […]

    3 August 2011 @ 12:53

Leave a Comment

Please note: comment moderation is enabled and may delay your comment.
There is no need to resubmit your comment.